Il tuo browser ha il supporto JavaScript disabilitato. Ti preghiamo di abilitaro.
Stai usanto un browser non aggiornato. Aggiorna il tuo browser per consultare il sito web.
Spedizione gratis da 83€ - consegna in 72h

Sassella Vigna Regina 2013 - Arpepe

Valtellina superiore Riserva Sassella

I mappali la riportavano con quel nome già da generazioni, probabilmente ancor prima che il nostro avo Giovanni Pelizzatti commerciasse vino oltreconfine con la Svizzera nel 1860.

Attaccata alle Rocce Rosse, la “Nuova Regina” arriva a oltre 450 metri di quota, fino alla strada che da S.Anna porta a Triasso. In questo vigneto affiora più roccia che terra, e qui abbiamo conservato il maggior numero di viti vecchie: un patrimonio di geni antichi che nelle annate migliori regala una delle Riserve più longeve e preziose, come solo il frutto di una lavorazione completamente manuale può donare

Il ‘91 fu strepitoso ma trovarlo in carta oggi in qualche ristorante è più complicato che incontrare la Regina.

Il Valtellina Superiore Sassella Riserva Nuova Regina DOCG ti fa capire quanto può essere emozionante un vino rosso di Valtellina, se hai la fortuna di assaporarlo con il giusto tempo di attesa: di magnifica essenzialità, in bocca sorprende per pulizia e freschezza e, grazie alla versatilità del Nebbiolo delle Alpi, riesce a dare il meglio su tutte le tavole internazionali.

Prezzo IVA incl.
  • 64,00 €
Spedizione
Spedizione gratuita da 83€ (supplemento isole minori). Progamma la tua spedizione.
Hai bisogno di aiuto? scrivi a Nicole: nicole@agriturismoferdy.com
Quantità
Vitigno: Chiavennasca (Nebbiolo) 100%
Vigneto inerbito - Esposizione sud/est - Altitudine 450/550 m Vendemmia: 04 Novembre 2013
Macerazione: 67 gg in tini di legno da 50 hl
Affinamento: 39 mesi in tini e botti di castagno da 50 HL, cemento
Bottiglie prodotte n°6.006 (0,75 l) – 230 (1,50 l) – 50 (3,00 l)
In commercio: da Dicembre 2019
Gradazione alcolica : 13,0% vol

Ar.Pe.Pe.

Nati nel 1860. Rinati nel 1984. Cresciuti nel 2004. Queste le tappe principali della nostra storia, che affonda le radici ai tempi dell’Unità d’Italia. Una tradizione che da sempre ha l’obiettivo di voler esaltare al massimo le potenzialità del Nebbiolo delle Alpi, in un terroir unico quale è la Valtellina.

In ARPEPE anche le innovazioni seguono la regola del giusto tempo di attesa: l’evoluzione non è dettata dalle mode, ma risponde all’esigenza di migliorare ogni aspetto produttivo. Crediamo, infatti, che l’autentica innovazione consista nel saper cogliere l’essenza della tradizione, perfezionandola continuamente fin nel più piccolo dettaglio.

La Valtellina è una valle racchiusa fra le Alpi Retiche e le Orobie, che corre parallela all’arco alpino beneficiando di un microclima unico. Dall’alba al tramonto, il sole riscalda il vigneto terrazzato, incastonato come una pietra rara nel versante retico, completamente esposto a Sud e mitigato dai venti freschi del Nord.