E' il momento che segna l'inizio della stagione del latte d'erba! 

per circa 6 mesi all'anno, le nostre vacche stanno libere e si nutrono solamente di erba di pascolo; questa è la miglior situazione di benessere per gli animali che possono scegliere cosa mangiare e come godere della loro libertà;

la stagione incomincia con il pascolamento dei prati limitrofi alla stalla, nel comune di lenna, per poi spostarsi per 3 mesi in altura, più precisamente nell'Alpeggio della Val d'Inferno.

L'erba della primavera è molto ricca e fresca, queste proprietà si trasmettono sia a livello organolettico al latte sia a livello salutistico;

Molti studi hanno confermato che la presenza di erba fresca nella dieta degli animali determina, sia nel latte che nella carne, l’incremento del livello di sostanze nutraceutiche quali acido linoleico coniugato (CLA), acidi grassi della serie omega 3, vitamine liposolubili, il cui ruolo “protettivo” nei confronti di determinate patologie a carico del sistema cardio-circolatorio e di alcune forme tumorali, è ormai accertato da studi in vitro e in vivosu animali da laboratorio e persino da ricerche in campo umano (Aro et. al, 2000; Pariza, 2004; Mele 2009).

chiaramente il costo di questo latte è ben più alto per vari motivi:

La produzione di latte durante la monticazione cala. Le cause di questo calo sono: cambio di alimentazione, maggior energia utilizzata dall’animale per muoversi e per termoregolarsi e assenza di un’integrazione alimentare.

Mentre la quantità di grasso e proteine presenti nel latte dipendono:

  • Dai giorni di lattazione e il numero di lattazioni della vacca
  • Dallo stato sanitario dell’animale, in particolare della mammella
  • Dall’apporto in termini di energia e proteine dell’erba del pascolo

Tuttavia, anche se la quantità di latteprodotto è minore, il latte prodotto in alpeggio ha due grandi punti di forza:

  • CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE UNICHE. Queste si trasmettono dal latte al formaggio. Il formaggio prodotto in alpeggio è organoletticamente e strutturalmente diverso da quello prodotto in stalla.
  • È UN LATTE SANO. Nel latte delle bovine al pascolo troviamo più CLA (acido linoleico coniugato) rispetto al latte prodotto in stalla. Queste molecole devono il notevole interesse del mondo scientifico soprattutto alla rilevante attività antitumorale e ad altre importanti proprietà come quella antiaterogenica, immunomodulatrice, antidiabetica, di promozione della crescita, miglioratrice della massa muscolare.

Molte volte si parla di alimentazione degli animali senza parlare degli animali, mi spiego, non tutte le vacche hanno le caratteristiche per potersi permettere una alimentazione a pascolo, ne tantomeno di alpeggio; per alimentare in maniera naturale, bisogna avere degli animali sufficientemente rustici che si accontetino dell'apporto energetico che in certi momenti della stagione di pascolo è scarsa o non adeguata ad animali che devono produrre grandi quantità.

Con il latte di questo periodo produciamo il Formai del Ferdy Green, un espolsione di proprietà organolettiche che si accentuano nella stagionatura.

vi lasciamo con qualche immagine del nostro lavoro al pascolo.