-15% su tutta la categoria natale con il codice NATALESPECIAL15 fino a lunedì 28 nov 12:00
Blog

Diario d'Alpeggio: Matilde, dalle settimane verdi alle stagioni in Alpe con Ferdy

giovedì 04 agosto 2022
Matilde è una ragazza di 18 anni della provincia di Mantova. Ha conosciuto Ferdy partecipando alle “settimane verdi” in agriturismo e in Alpeggio, e già in quelle occasioni si è fatta notare.
Diario d'Alpeggio: Matilde, dalle settimane verdi alle stagioni in Alpe con Ferdy
Matilde è una ragazza di 18 anni della provincia di Mantova.
Ha conosciuto Ferdy partecipando alle “settimane verdi” in agriturismo e in Alpeggio, e già in quelle occasioni si è fatta notare. Qualche anno dopo, dovendo fare stage, ci ha contattati e Ferdy si è ricordato subito di lei, selezionandola tra altre persone - “e un po’ sulla fiducia”, come dice Matilde perchè sta studiando lingue, non agraria. 

Quando Ferdy ha chiesto a Matilde se durante lo stage avesse voluto fare tutto quello che fa lui, lei ha risposto subito che sì, non voleva solo lavare i piatti o servire, ma imparare il pascolo, mungere, fare il formaggio. E proprio il formaggio è diventato il suo compito, con l’aiuto di Giuseppe Giovannoni, in Alpe con lei, Ferdy e Nicolas, può imparare molte cose sia tecniche che teoriche. 
 
 
   
 
 
Matilde a settembre inizierà l’ultimo anno di superiori e dopo la maturità vorrebbe tornare in Alpe, dispiaciuta per passare qui una stagione più corta a causa degli esami. 
Negli anni a venire vorrebbe iscriversi all’università; le dispiacerebbe lasciare lingue perchè è un bel bagaglio spendibile, però ha in mente di lavorare nell’ambito delle scienze neurologiche o della psicologia. 

Della montagna non sa se farne una passione o un lavoro. Lo scorso Alpeggio è stato uno stage, quest’anno è un lavoro. “A me piacciono tante cose e devo ancora capire se una cosa che ti piace è davvero una cosa che potrà essere il tuo lavoro oppure se è meglio viverla di più come una passione. A lungo andare non ho ancora fatto programmi, anche Ferdy dice che siamo giovani.”

“Io sono una che procrastina molto e qui ho imparato a cercare di mettere a freno questa cosa. Qui tutti i difetti che una persona ha vengono un po’ a galla e bisogna cercare di regolarsi; insomma è davvero formativa come esperienza.”
 
 
 
 
 
 
Abbiamo chiesto a Matilde come è stato tornare a Mantova lo scorso anno, dopo mesi di Alpeggio e ci ha raccontato che per lei è stato difficile tornare alla vita di città, lo scorso anno ha imparato un sacco di cose perchè erano tre persone di cui due “boce” - il bocia è un ragazzo che sta imparando - che non hanno mai vissuto la vita d’Alpeggio e che quindi hanno dovuto faticare.

“Mi ricordo una sera in particolare in cui dovevamo aggiustare una cosa, non ricordo nemmeno cosa, ma ricordo bene Ferdy che, essendomi d’esempio, mi ha dimostrato come il suo valore di autodidatta - perché lui è cresciuto come un autodidatta, avendo imparato tutto l’alpeggio da solo - sia un valore fortissimo. Non so come spiegarlo, però una cosa che impari quando vieni qui è che per ottenere qualcosa devi provarci, sbagliare, anche a tue spese, e imparare senza che nessuno ti dica  ‘fai questo, fai quello’ perché credo che così non si impari davvero. Io penso che imparare sbagliando sia una cosa bellissima!”

Diario d'Alpeggio: Matilde, dalle settimane verdi alle stagioni in Alpe con Ferdy
Diario d'Alpeggio: Matilde, dalle settimane verdi alle stagioni in Alpe con Ferdy
Diario d'Alpeggio: Matilde, dalle settimane verdi alle stagioni in Alpe con Ferdy
Diario d'Alpeggio: Matilde, dalle settimane verdi alle stagioni in Alpe con Ferdy
Il tuo browser ha il supporto JavaScript disabilitato. Ti preghiamo di abilitarlo.