Abbiamo così deciso di dividere le arnie in due gruppi, le prime che sarebbero state in una postazione ai piedi della Val d’Inferno, che abbiamo chiamato ‘Pascolo basso’ e una alla casera, nel cuore della Val d’Inferno, che abbiamo chiamato ‘Pascolo Alto’.

I primi di luglio abbiamo portato in postazione le arnie del pascolo basso, che hanno goduto di sole e infiorescenze di piante da frutto, come il lampone. Il miele che ne è derivato è caratterizzato da una grande aromaticità, dolcezza e persistenza in bocca.

A metà luglio invece abbiamo deciso di ripetere l’esperimento dell’anno scorso, in un anno sicuramente molto più impegnativo e rischioso, a causa delle forti grandinate e gelate.
Nonostante le avversità, le api delle arnie wild sono riuscite a produrre un miele straordinario, che rispecchia tutto il terroir delle nostre montagne Orobie. Il miele presenta una colorazione ambrata, in bocca è contraddistinto da una parte erbacea e leggermente caramellata, con una persistenza elegantissima.

Un giorno, mentre ero in Val d’Inferno a raccogliere le gemme di abete rosso, Ferdy mi ha detto che gli abeti fanno le pigne, infiorescenze femminili, con cadenza regolare un anno sono in abbondanza e un anno in scarsità. Assaggiando il miele da pascolo alto, la parte di melata di abete di quest’anno, rispetto all’anno scorso, è solo leggermente percettibile, frutto proprio dei ritmi della natura.

Quest’anno è stata dura, ma noi siamo quelli del #MOLAMIA e quindi ci riproveremo anche l’anno prossimo.

Nel nostro shop online troverete la nostra piccola produzione di MIELI DI MONTAGNA.


Miele di Acacia Wild

Non tutti sanno che le api sono responsabili di circa il 70 per cento della impollinazione di tutte le specie vegetali viventi sul pianeta, garantendo circa il 35% della produzione globale di cibo. Non fanno solo il miele, ma il bene del nostro pianeta!

La grande ricchezza di proteine, vitamine, sali minerali e amminoacidi del miele di acacia Wild ne costituiscono un grande integratore alimentare naturale facilmente assimilabile dal nostro organismo.
Un rimedio naturale utilizzabile anche dai diabetici leggeri, in quanto il suo contenuto di zuccheri è in larga parte dovuto al fruttosio che non richiede insulina per la sua metabolizzazione. Il suo gusto molto amabile e delicato, ne costituisce un miele adatto a tutti i palati, anche a quello dei più piccoli!

I punti di forza del Miele di Acacia:

  • delicato
  • vanigliato
  • floreale 


Miele di Tarassaco di Montagna

La prima fioritura spunta solo nei “prati stabili” (che noi preferiamo chiamare “pascoli”)  così nella montagna incontaminata le distese gialle di tarassaco sono linfa vitale per le api dopo il lungo inverno. Il miele di tarassaco è ormai una rarità.

Questo miele ha una consistenza ricca, cristallizzata e burrosa; la pianta del tarassaco conferisce proprietà depurative e un sapore pungente.
Ha un gusto deciso, ma che al contempo ricorda la camomilla. Un miele 100% naturale contraddistinto dalla rarità della sua produzione e dalla disponibilità dettata dai cicli della natura.

I punti di forza del Miele di Tarassaco di Montagna:
  • setoso
  • grezzo
  • pungente 


Miele Millefiori di Montagna

Le api bottinatrici, in montagna, se lo devono sudare ricercando con fatica e intuito i fiori nettiferi. Il miele millefiori è l’espressione del terroir dove le api bottinano: la montagna regala essenze uniche, sempre diverse.

Un miele che nasce sulle quote più alte delle nostre montagne, puro e incontaminato, racchiude tutta la ricchezza dei mille fiori. Ricchissimo di vitamine dei gruppi A e E, sali minerali e antiossidanti, dal gusto gradevole è perfetto per tutta la famiglia. Consigliato soprattutto per bambini e anziani, per contrastare la stanchezza e gli stati pre febbrili. Ecco un prodotto da tenere sempre in dispensa!

I punti di forza del Miele Millefiori di Montagna:

  • Gustoso
  • Sapido 
  • Floreale 


Miele Millefiori da Pascolo Alto


Il Miele Millefiori di alta montagna da pascolo ALTO racchiude la sfida estrema per assaporare l’essenza della montagna in un miele ottenuto da pascoli ad alta quota nella nostra Val d'Inferno a 2000 mt.
Il miele rispecchia il terroir del territorio dove viene prodotto e quest'anno le api hanno preferito i fiori di alta quota rispetto alla melata degli abeti e larice.

I punti di forza del Miele Millefiori da Pascolo Alto:

  • Caramellato
  • Elegante
  • Sapido 


Miele da Pascolo Basso

Un nuovo esperimento per assaporare le molteplici fioriture della nostra val d’inferno. Un pascolo basso sorprendentemente ricco di fiori di campo, tiglio e trifoglio. Che ricchezza le nostre montagne!

Miele Millefiori di alta montagna da pascolo BASSO racconta la sfida estrema per assaporare l’essenza della montagna in un miele ottenuto da pascoli ad alta quota nella nostra Val d'Inferno a 1500 mt.
Il miele rispecchia il terroir del territorio dove viene prodotto e quest'anno le api hanno bottinato sui fiori di montagna come trifoglio e tiglio.

I punti di forza del Miele Millefiori da Pascolo Basso:

  • Aromatico
  • Erbaceo
  • Persistente


Non resta che assaggiarli tutti,
Stay Wild
Nicole