Quando lo raccogliamo?
Il Romice è una pianta perenne che raccogliamo tra luglio e settembre. Raccogliamo quest’erba nel nostro alpeggio in Val d’Inferno, a ridosso dei Barek (muri a secco costruiti dagli alpeggiatori per tenere le vacche al sicuro durante la notte).

Una volta raccolto, come lo lavoriamo?
Una volta raccolto, lo lavoriamo fresco, conservando la parte del gambo, sotto sale e aceto. Il sapore è delicato, leggermente agro e con una grande croccantezza.
 
Quali sono i suoi benefici?
La pianta del romice è famosa per le sue proprietà depurative, diuretiche e lassative.

Come può essere utilizzato? 
È perfetto a crudo, per accompagnare un tagliere di antipasti.
La sua piacevole acidità e spiccata sapidità lo rendono ideale per l’abbinamento con i formaggi.