-15% su tutta la categoria natale con il codice NATALESPECIAL15 fino a lunedì 28 nov 12:00
Blog

Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni

lunedì 04 aprile 2022
Vi raccontiamo di quel giorno in cui pensavamo che il corriere avesse smarrito una forma di Alpe Ancogno Soliva del 2009
Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni

Per qualcuno è il vino, per altri orologi, borse, campane storiche o quadri; sta di fatto che ognuno ha le sue passioni e la nostra è il formaggio: quello fatto estremo, emozionante, vibrante che ha la forza di raccontare il potenziale di una montagna intera - le Orobie - e vi posso assicurare che sono una figata! 



13 anni di storia, fatica e tradizioni. 
Le forme dell’Alpe Ancogno Soliva dei Fratelli Duca, Carlo il Casaro, le riconosci al volo. La precisione chirurgica del taglio fine è perfetto per le forme a lunga stagionatura, sotto i 4 anni sono delle giovincelle. 

L’Alpe Ancogno Soliva si trova in provincia di Bergamo, precisamente a Mezzoldo - a ridosso del Passa San Marco. La produzione di questo formaggio avviene solo nei mesi estivi in alpeggio: le vacche (tradizionalmente di razza Bruno Alpina Originale) e da capre (di razza Orobica) sono condotte sui pascoli nel mese di giugno e vi rimangono, condizioni climatiche permettendo, fino al mese di settembre.




Siamo stati a conoscere Carlo ormai qualche mese fa e pian piano abbiamo assaggiato i suoi esperimenti, burro e formaggi un po' più in profondità con la possibilità di fare verticali di annate diverse. Qualche giorno fa ho deciso di assaggiare delle annate straordinarie e storiche di cantina che non avevamo mai assaggiato: 2009, 2013 e 2017.
Questa tipologia di prodotti viaggia solo con un corriere speciale refrigerato che ci permette di avere per tutta la durata del tragitto la temperatura costante. 

Le forme vengono affidate il lunedì e il giorno dopo ci arriva una mail sospetta: PACCO NON RINTRACCIATO. 
Lo so, può sembrare stupido prendersela per una cosa così piccola, ma sappiamo bene il lavoro che c’è stato dietro a forme di questo tipo: mungitura a mano, caseificazione artigianale senza fermenti aggiunti, dislivelli pazzeschi, arte casearia strepitosa (è raro che una forma di formaggio di questo tipo duri così tanti anni in condizioni perfette!) e quindi questa brutta news mi ha spiazzato, giuro che se l’avessimo veramente perso non so come avrei fatto a dirlo a Carlo...

Questi attimi di panico sono durati circa un giorno e se l’attesa aumenta il desiderio non vedevamo veramente l’ora di assaggiarle. 
Ora che sono sane e salve in cantina ve le racconto, perchè alla fine non solo ogni annata  di formaggio è diversa, ma anche ogni forma a distanza di qualche metro di pascolo è diversa. 

Crediamo che questa sia veramente l’emozione dell’artigianalità: assaggiare e scoprire ogni volta qualcosa di nuovo.





Alpe Ancogno Soliva 2009

Un miracolo divino che sia ancora viva, occhiatura perfetta e colorazione tendente al giallo / verdognolo. Ha sentori terziari di umami, un’evoluzione piacevole. 
CLICCA QUI

Alpe Ancogno Soliva 2013

Elegante, intensa, profonda. Forse una delle forme più buone e interessanti della mia vita. Colore giallo paglierino intenso, fragrante e setosa. 
CLICCA QUI

Alpe Ancogno Soliva 2017

La nota più caratteristica è il morso croccante e granuloso sotto i denti, floreale, sapida elegante. Colore giallo paglierino. 
CLICCA QUI

Ad un certo punto è stato talmente bello e interessante aver avuto il privilegio di aprirle e assaggiarle tutte insieme che ci era venuta la mezza idea di aprirne anche una delle nostre dallo storico di cantina. Magari la prossima volta, per ora godiamoci questo spettacolare patrimonio dell’Unesco delle Orobie bergamasche. 

Nicole
Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni
Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni
Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni
Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni
Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni
Alpe Ancogno Soliva: 13 anni di storia, fatica e tradizioni
Il tuo browser ha il supporto JavaScript disabilitato. Ti preghiamo di abilitarlo.